C'è un traffico illegale di rifiuti? Tre disoccupati sono stati denunciati

Hanno 32, 28 e 34 anni le persone che sono state trovate su un camion - circa 500 quintali - carico di immondizia non differenziata

(foto ARCHIVIO)

C’è un traffico illegale di rifiuti? Da dove proveniva tutta quella immondizia? E perché ben 500 quintali di pattume indifferenziato stava per essere abbandonata a ridosso dell’area ex Montedison? Sono queste le domande che si pongono i carabinieri della stazione di Porto Empedocle e quelli della compagnia di Agrigento. Interrogativi che esigono delle risposte, tant’è che è stata ufficialmente aperta un’inchiesta per cercare d’appurare cosa ci sia dietro un episodio – verificatosi nella serata di martedì - che è già “costato” la denuncia, alla Procura della Repubblica di Agrigento, di tre agrigentini: un trentaduenne, un ventottenne e un trentaquattrenne. Dovranno rispondere, adesso, di abbandono di rifiuti in zona vietata e in orario vietato.

I tre disoccupati sono stati bloccati durante quello che avrebbe dovuto essere un ordinario posto di controllo dei carabinieri della stazione di Porto Empedocle. Erano a bordo di un camion, stracarico appunto di immondizia. Rifiuti che stavano per essere scaricati, che avrebbero determinato una vera e propria discarica, inquinando l’area Moncada.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari dell’Arma hanno cercato, fin dalle primissime battute di fare chiarezza. Ai tre agrigentini sono state rivolte domande precise circa la provenienza di tutta quella spazzatura. Ma, a quanto pare, le risposte ottenute non sembrerebbero essere state affatto convincenti. Motivo per il quale è stata avviata un’attività investigativa. C’è da capire – e con certezza – la provenienza, l’origine di quel gigantesco carico di spazzatura. Ma anche se ci sono eventuali altre persone coinvolte in quello che, almeno in queste prime ore, appare essere come un giro illegale di immondizia. Ma un “giro” che serve a cosa o a chi esattamente? E anche questo, fra i tanti, era un interrogativo che, ieri mattina, i carabinieri del comando provinciale di Agrigento si ponevano. Quanto accaduto, quanto scoperto dai carabinieri della stazione di Porto Empedocle, sembra essere comunque veramente inusuale e misterioso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento