Sabato, 20 Luglio 2024
Nuovo caso

"C'è stato un incidente, servono soldi per rabbonire la vittima": al telefono risponde però una ragazza che chiama la polizia

La minorenne ha staccato la conversazione con i sedicenti carabinieri ed ha subito contattato il papà. Gli agenti delle Volanti hanno setacciato, ma senza alcun esito, l'intera San Leone

Questa volta, al telefono, ha risposto una ragazza. E quando si è sentita dire che c'era stato un incidente e che i due sedicenti carabinieri, che erano al telefono, chiedevano soldi e gioielli "per evitare guai giudiziari" al suo familiare, la giovane - verosimilmente consapevole dei molteplici alert lanciati da polizia e carabinieri - non ci ha pensato due volte ed ha staccato la telefonata. La minorenne ha chiamato il papà e si è sincerata del fatto che stesse bene ed era tutto a posto. L'agrigentino ha subito composto il numero unico d'emergenza, il 112, e a San Leone si sono precipitati i poliziotti della sezione Volanti della questura. Agenti che hanno setacciato l'intera zona dove sorge l'abitazione che i truffatori avevano preso a bersaglio. 

DOSSIER. I finti sms di Nexi e l'abbaglio delle criptovalute: ecco come tanti agrigentini si sono trovati il conto svuotato

"Suo figlio ha provocato un incidente, ci sono danni e rischia guai": anziana consegna soldi e gioielli

L'obiettivo, visto che poco dopo questo genere di telefonate si presenta qualcuno - un sedicente avvocato o sempre sedicente carabiniere - per intascare soldi e gioielli, era quello di cercare di stanare eventuali, possibili, sospetti. Ma purtroppo ogni perlustrazione e ricerca ha dato esito negativo.

"Sua nipote ha provocato un incidente in Veneto, servono dei soldi urgenti": anziana consegna gioielli e carta bancomat

"Suo nipote è responsabile di un grave incidente, servono 12mila euro o finirà in carcere": truffata 92enne

Da Sciacca a Licata, passando per i paesini dell'hinterland e dunque dal capoluogo, continuano a ripetersi i tentativi di truffa con la plateale bugia dell'incidente stradale e di soldi necessari per rabbonire la parte danneggiata, ristorandola dei danni subiti. E ancora, in moltissimi casi, specie quando vengono contattate al telefono anziane pensionate sole, i raggiri vengono portati a termine. Da polizia e carabinieri l'appello è unanime: parlate, avvisate, allertate genitori e nonni. Fate sapere loro cosa, da mesi e mesi ormai, sta accadendo e richiamateli alla massima prudenza.  

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"C'è stato un incidente, servono soldi per rabbonire la vittima": al telefono risponde però una ragazza che chiama la polizia
AgrigentoNotizie è in caricamento