rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Microcriminalità / Burgio

Si intrufolano nello storico palazzo “De Martino” e rubano piastrelle del 1870: è "caccia" ai ladri

A denunciare il furto è stata una casalinga vedova sessantaduenne. I carabinieri hanno avviato le indagini per provare a dare un’identità ai balordi che hanno messo a segno il raid

Sono riusciti ad intrufolarsi, senza essere visti, né tantomeno sentiti, al primo piano dello storico palazzo “De Martino” di corso Vittorio Veneto e mettendosi al “lavoro”, senza essere disturbati, hanno portato via 65 metri quadrati di piastrelle antiche in ceramica risalenti al 1870. A denunciare il furto è stata, alla stazione dei carabinieri di Burgio, una casalinga vedova sessantaduenne. La denuncia, naturalmente, è stata fatta a carico di ignoti e i carabinieri della stazione di Burgio, coordinati dal comando compagnia dell’Arma di Sciacca, hanno avviato subito le indagini per provare a dare un’identità ai balordi che hanno messo a segno il raid furtivo.

Il danno provocato alla famiglia non è stato quantificato nell’esatto ammontare e non è coperto da polizza assicurativa. Si tratta però, e questo è certo, di piastrelle antica che risalgono al 1870 e che pertanto hanno un indubbio valore. E’ stata informata anche la Procura della Repubblica di Sciacca che si sta occupando di coordinare l’attività investigativa dei militari dell’Arma. Non filtrano indiscrezioni, ma appare scontato che i carabinieri abbiano già verificato l’eventuale presenza di impianti di videosorveglianza, pubblici o privati, nei pressi dello storico palazzo “De Martino”, o comunque lungo corso Vittorio Veneto. Impianti che, qualora presenti e funzionanti, potrebbero indirizzare le indagini. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si intrufolano nello storico palazzo “De Martino” e rubano piastrelle del 1870: è "caccia" ai ladri

AgrigentoNotizie è in caricamento