Lunedì, 15 Luglio 2024
Il caso / Naro

Bullismo tra adolescenti, le vittime si rivolgono direttamente al sindaco per chiedere aiuto

Gli episodi si sarebbero consumati all’interno della “Città dei bimbi”. Non solo insulti ma anche violenza. Il primo cittadino: “I responsabili si presentino al Comune per chiedere scusa”

Sono stati “bullizzati” e hanno chiesto aiuto direttamente al sindaco. E’ accaduto a Naro dove gli adolescenti hanno bussato alla porta della stanza di Maria Grazia Brandara per denunciare i fatti avvenuti all’interno della “Città dei bimbi”.

“Quello che è successo - ha detto Maria Grazia Brandara - mi ha amareggiato ma al tempo stesso mi ha dato speranza.  Questi ragazzi si sono rivolti a me per raccontare ciò che sono stati costretti a subire, insulti e anche aggressioni fisiche. Ma il fatto di credere ancora nelle istituzioni per risolvere i loro problemi mi ha spinto a prendere a cuore la questione e per questo invito i responsabili a presentarsi in Comune per chiedere scusa e promettere di non farlo mai più. Mi è stato anche chiesto di visionare le immagini delle telecamere di video-sorveglianza.

Se gli autori del gesto si presentassero spontaneamente in Comune sarebbe una dimostrazione di grande crescita e mi auguro che cioò avvenga”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bullismo tra adolescenti, le vittime si rivolgono direttamente al sindaco per chiedere aiuto
AgrigentoNotizie è in caricamento