menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Dammi 30 euro e ti cambio il mastello", bufala o truffa? Il Comune tiene alta l'attenzione

Dopo Aragona e Favara anche in città c'è il "pericolo" dei finti agenti della raccolta differenziata. L'audio ha raggiunto centinaia di agrigentini

“Attenzione vengono in casa, chiedono i soldi per ritirare i mastelli. Quanto? Trenta euro”. E’ arrivato anche in città l’audio che semina panico tra gli agrigentini. Si, perché, la “bufala” dei mastelli in cambio di trenta euro sta coinvolgendo buona parte del territorio dell’Agrigentino. Dopo Aragona e Favara, anche l’audio Whatsapp circola dentro i telefoni degli agrigentini.

"Soldi in cambio del kit della differenziata", nuova bufala sul web

In tanti hanno chiesto spiegazioni, altri sono pronti a non cadere nel tranello dei “30 euro”. Il messaggio in pochi giorni ha raggiunto centinaia di utenti, diffondendo una bufala che potrebbe nascondere anche un tentativo di truffa, dato che, denunciano i cittadini, qualche avviso è anche apparso dentro i condomini del centro città.

A segnalarlo è stata un’agrigentina: “Nei prossimi giorni – si legge sulla locandina senza carta intestata - un incaricato dell’azienda per l’ambiante, munito di tesserino riconoscibile passerà per mostrare il nuovo sistema per lo smaltimento dei rifiuti organici”. A smentire tutto è anche e soprattutto l’assessore, Nello Hamel. “Nessuna autorizzazione o riconoscimento. Siate prudenti”. Da Palazzo dei Giganti chiedono attenzione ed estrema lucidità per una situazione che, al momento, non avrebbe avuto conseguenze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento