menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Licata, Brandara: «Favorevole a istituzione degli Uffici stampa»

Il commissario straordinario del Comune, Maria Grazia Brandara, interviene a sostegno della battaglia intrapresa dall'Ordine dei Giornalisti e dall'Associazione siciliana della Stampa, a favore del mantenimento, laddove già esistono, e dell'istituzione degli Uffici stampa negli Enti pubblici in Sicilia

Il commissario straordinario del Comune, Maria Grazia Brandara, senza se e senza ma, interviene a sostegno della battaglia intrapresa dall’Ordine dei Giornalisti e dall’Associazione siciliana della Stampa, a favore del mantenimento, laddove già esistono, e dell’istituzione, laddove, invece, ancora mancano, degli Uffici stampa negli Enti pubblici in Sicilia, ed in particolare, in quelli dipendenti direttamente dalla Regione Sicilia.

«La lotta portata avanti dall’Ordine dei Giornalisti, e dal più importante sindacato di categoria, vale a dire dell’Assostampa Siciliana, - dichiara il Commissario Brandara - mi trova perfettamente d’accordo, perché, da sempre, sono stata e sono sostenitrice dell’istituzione degli uffici stampa negli enti pubblici, sia per dare esecuzione a precise disposizioni di legge che disciplinano la materia in Sicilia come nel resto d’Italia, sia per affidare la gestione della comunicazione pubblica a professionisti regolarmente iscritti all’ordine e, in quanto, tali esperti della materia. Sono del parere, convinto, che non ci si può improvvisare professionisti in qualsiasi campo, ed in particolare, in un settore delicato qual è appunto quello della comunicazione pubblica, un settore in cui, a mio avviso, le Amministrazioni dovrebbero investire maggiormente, nell’ottica di quello che è lo spirito delle varie leggi che disciplinano la materia che, come è noto, mirano a rendere partecipi il cittadino delle scelte fatte dalle istituzioni, degli enti locali, delle aziende sanitarie dalle scuole, dalle stesse organizzazioni sindacali».

Oltre alle motivazioni sopra citate, il commissario Brandara, tiene a ricordare che il suo intervento è anche giustificato dal fatto che in passato, sia nella qualità di deputato, ma anche di giornalista pubblicista, vice segretario del sindacato di categoria, e di presidente dell’Istituto di Giornalismo (carica che ha ricoperto per pochissimo tempo essendo poi stata nominata capo della segreteria dell’assessore Lo Bello), ha alimentato e sostenuto questa battaglia, e che è sua intenzione intervenire nuovamente nei confronti del presidente Crocetta affinchè si possa riprendere il dialogo tra Regione e i massimi esponenti regionali della categoria dei giornalisti per trovare una positiva soluzione a questa querelle che, tra l’altro, potrebbe avere anche positivi effetti dal punto di vista occupazionale per tanti giornalisti oggi alle prese con problemi derivanti dalla mancanza di un lavoro stabile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento