menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cumuli d'amianto (Foto d'archivio)

Cumuli d'amianto (Foto d'archivio)

Maxi bonifica sulla provinciale, rimosse 11 tonnellate di amianto

Lo rende noto il Libero Consorzio, che invita alla prudenza gli automobilisti. Il tratto di strada interessato dai lavori va dal bivio della statale 640 all’ingresso dell’abitato di Favara

Sono in corso le operazioni di bonifica lungo la strada provinciale 3, nel tratto che va dal bivio della statale 640 all’ingresso dell’abitato di Favara. A causa dell’enorme quantitativo di amianto abbandonato nel corso del tempo i lavori potrebbero procedere ancora per qualche giorno, ed i mezzi dell’impresa Lvm srl che sta effettuando le operazioni potrebbero provocare qualche disagio alla circolazione. Lo rende noto l'ex Provincia, che invita alla prudenza gli automobilisti.

Il quantitativo di amianto sinora rimosso ammonta a 11 mila chili, che dopo la messa in sicurezza saranno trasportati nei centri di smaltimento autorizzati. 

Le prossime operazioni riguarderanno invece la spc 27 San Biagio Platani-Ragattano, dopo il dissequestro da parte dell’autorità giudiziaria di una discarica di rifiuti speciali, pericolosi e non, sequestrata dai carabinieri della stazione di San Biagio Platani.

Tutte le operazioni di bonifica, coordinate dal Gruppo tutela ambientale, proseguiranno da calendario lungo altre strade provinciali, letteralmente invase in alcuni punti da notevoli quantitativi di rifiuti, compresi quelli più pericolosi come l’amianto.

"Questo servizio, assegnato alle ex Province e sinora condotto con grande efficienza e puntualità - si legge in una nota del Libero consorzio - nonostante la progressiva riduzione dei fondi a disposizione, potrebbe comunque essere fortemente ridimensionato o addirittura interrotto a partire dal 2017 se tali risorse finanziarie, già ridotte al minimo, non dovessero essere confermate, con gravissimi danni all’ambiente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento