rotate-mobile
Cronaca

Loculi con concessioni scadute, via allo "sfratto" per sessanta salme

Il Comune ha pubblicato un avviso rivolto a tutti coloro a cui risulta scaduta l'autorizzazione all'uso, per i propri defunti, di loculi a Bonamorone

Le concessioni sono ormai scadute, il Comune pronto a "sfrattare" le salme che rimangono all'interno di luculi senza più autorizzazione. Il Municipio, a caccia di spazi per seppellire i morti che attendono ormai da mesi in un magazzino del cimitero di Piano Gatta, ha avviato una (legittima) attività di verifica sulle concessioni rilasciate negli anni che, come  noto, hanno una durata stabilita per norma. Molti i casi in cui è risultato che i termini per l'affidamento fossero già trascorsi, così l'Ente ha invitato i concessionari dei contratti, i parenti dei defunti o gli aventi diritto a recarsi agli uffici del cimitero di Bonamorone entro il 28 febbraio per “discutere l’eventuale rinnovo oppure per concordare una diversa collocazione dei resti mortali del defunto”. 

Cimitero senza loculi, le bare in attesa a Piano Gatta sono oltre 40

In caso di mancato rispetto dell'avviso, e in caso di “silenzio amministrativo o mancato riscontro entro il termine da parte degli interessati, il comune provvederà d’ufficio a dar corso alle operazioni di estumulazione con destinazione dei resti mortali del defunto presso l’ossario comunale del cimitero di Bonamorone o all’inumazione nel campo comune di Piano Gatta”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Loculi con concessioni scadute, via allo "sfratto" per sessanta salme

AgrigentoNotizie è in caricamento