Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, in Sicilia il tasso di positività scende al 4,9% (+28 in provincia): ci sono altri 33 morti

Il consueto bollettino riporta 1.158 nuovi positivi (venerdì erano 1.355). Sono stati individuati su 23.465 tamponi (molecolari e rapidi), ben oltre tremila in più rispetti a quelli processati il giorno prima. Si registrano anche 787 guariti

Anche oggi arriva la conferma: frena l'aumento dei contagi Covid in Sicilia. Il consueto bollettino oggi riporta infatti 1.158 nuovi positivi (ieri erano 1.355). Sono stati individuati su 23.465 tamponi  (molecolari e rapidi), ben oltre tremila in più rispetti a quelli processati ieri. Buone notizie dunque, perché il tasso di positività scende ancora: dal 6,6% al 4,9%. I decessi odierni sono 33.

I guariti di oggi sono 787. Le persone attualmente positive in Sicilia sono 47.627. Si trovano in isolamento domiciliare 45.690 soggetti. Per quanto riguarda le persone ricoverate con sintomi sono 1.444: il numero di coloro i quali sono in terapia intensiva ammonta a 223. Quattordici i nuovi ingressi giornalieri.

La situazione provincia per provincia

Questa è la situazione Coronavirus in Sicilia provincia per provincia (i numeri indicano il totale dei casi e l’incremento): Palermo: 35.113 (359); Catania: 36.577 (207); Messina: 16.754 (259); Trapani: 9.124 (92); Siracusa: 8.695 (101); Ragusa: 7.788 (18); Caltanissetta: 5.766 (42); Agrigento: 5.035 (28); Enna: 4.025 (52).

La nuova cartina a colori

Intanto con le nuove ordinanze firmate dal ministro della Salute Speranza, cambia la collocazione delle regioni nelle fasce di rischio Covid-19. Questa la nuova cartina 'a colori' dell'Italia a partire da domani: in area rossa Provincia autonoma di Bolzano e Sicilia; in area arancione Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Veneto, Piemonte, Puglia, Sardegna, Umbria, Valle d'Aosta; in area gialla Campania, Basilicata, Molise, Provincia autonoma di Trento, Toscana.

Rezza: "Sicilia a rischio alto"

Così Gianni Rezza, direttore della Prevenzione del ministero della Salute, nel suo intervento in conferenza stampa al ministero sull'analisi dei dati del Monitoraggio settimanale Covid-19: "La cabina di regia - ha detto - valuta i rischi, non decide sui colori. Vediamo, ad esempio, che Sicilia, Sardegna e provincia autonoma di Bolzano sono tra le regioni che hanno un rischio ancora elevato. Vuol dire che la valutazione complessiva ci dice che dobbiamo porre attenzione".

Coronavirus, il bollettino di oggi in Italia

Ecco i dati del bollettino coronavirus del ministero della Salute di oggi, sabato 23 gennaio 2021. Sono 13.331 i contagi da coronavirus in Italia resi noti oggi, secondo i dati del bollettino della Protezione Civile pubblicato sul sito del ministero della Salute. Da ieri sono stati registrati altri 488 morti che portano a 85.162 il totale dall'inizio dell'emergenza legata all'epidemia di Covid-19. Sono 286.331 i tamponi eseguiti in 24 ore - tra molecolari e antigenici - che hanno fatto rilevare un tasso di positività pari al 4,6%. Le terapie intensive calano di 4 unità: ora sono 2.386. Dopo cinque settimane di crescita ininterrotta, scende l'indice di trasmissibilità Rt collocandosi a quota 0,97 e calano anche i ricoveri nelle terapie intensive e nei reparti ordinari. Ma è troppo presto per pensare ad un'effettiva inversione di rotta della curva epidemica.23 gennaio-2-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in Sicilia il tasso di positività scende al 4,9% (+28 in provincia): ci sono altri 33 morti

AgrigentoNotizie è in caricamento