rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Bollette idriche, in arrivo pioggia di richieste di conguaglio: è polemica

Nei giorni scorsi a molti cittadini sono arrivate richieste di pagamento che fanno riferimento anche a due anni fa: è frutto dei ritardi dell'Ati

Servizio idrico, scoppia la polemica sui conguagli. Nei giorni scorsi infatti i cittadini hanno ricevuto delle bollette afferenti al 2018, inviate dal gestore dopo l'approvazione - questa estate - delle tariffe da parte dell'Assemblea territoriale idrica con enorme ritardo rispetto alla tabella di marcia. Un'approvazione che ha sbloccato appunto solo nei mesi scorsi  la possibilità della fatturazione, con la conseguenza che oggi i cittadini si stanno trovando a dover pagare somme non da poco e che fanno riferimento a due anni fa.

Servizio idrico, in arrivo una "batosta" per i cittadini

Una situazione che è stata subito attenzionata  dalle associazioni dei consumatori come Cittadinanzattiva, che stigmatizza un curioso comportamento della presidente Francesca Valenti. "Abbiamo più volte cercato di metterci in contatto telefonico per potere avere un incontro chiarificatore con il sindaco di Sciacca - scrive in una nota Pippo Spataro -. Siamo stati pazienti, infatti abbiamo aspettato parecchi giorni, per avere solo un riscontro telefonico con tale presidente, anche se ci siamo fatti annunciare telefonicamente parecchie volte come Cittadinanzattiva, purtroppo costei, bontà sua, ha ritenuto opportuno non rispondere a telefono, pensando che fosse inopportuno sentire le nostre rimostranze, anche se telefonicamente, neanche fuori dai suoi impegni istituzionali".

L'associazione chiede quindi adesso un incontro ufficiale con l'Ati per "dipanare e chiarire gli aspetti di questi adeguamenti sopra citati, che tra l’altro cadono, in un periodo molto buio economicamente, come quello che stiamo vivendo tutti, a causa del covid, con persone che hanno chiuso le loro attività, con persone che hanno subito licenziamenti, con cittadini disperati perché non sanno più mettere assieme il pranzo con la cena, con amministratori di vari condomini, che ci dichiarano di non potere affrontare tali spese, perché i condomini non sono in grado di pagare tali adeguamenti".

In molti, tra cittadini e associazioni, invocano già la possibilità di impugnare in massa le bollette, ritenendole illegittime.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette idriche, in arrivo pioggia di richieste di conguaglio: è polemica

AgrigentoNotizie è in caricamento