Sabato, 18 Settembre 2021

"Bollette non pagate", a Villaseta si fermano i tamponi drive-in e il caffè letterario

Il gestore del locale che, da novembre scorso, fornisce la corrente elettrica alla struttura sanitaria chiede all'Asp di fare fede all'impegno di pagare le fatture. Il commissario straordinario: "Regolare la liquidazione. Si sta già cercando la causa del disguido e la pronta soluzione”.

Bollette dell'energia elettrica non pagate e tamponi drive-in momentaneamente fermi a Villaseta per l'impossibilità dei sanitari di trasmettere gli esiti dei test diagnostici. L'inconveniente è stato segnalato dai microfoni di AgrigentoNotizie dal gestore del caffè letteraio Luigi Pirandello Bernardo Barone. Locale quest'ultimo che dallo scorso mese di novembre, dopo un accordo con l'azienda sanitaria provinciale, avrebbe fornito l'energia elettrica necessaria al funzionamento della struttura diagnostica, in cambio l'Asp si sarebbe impegnata a farsi carico delle fatture del gestore elettrico. 

L'amara scoperta è stata fatta oggi quando dopo l'apertura del caffè letterario e la prolungata assenza di corrente, il gestore, credendo che si trattasse di un black-out, ha chiesto spiegazioni al call center della società che fornisce l'energia elettrica. Gli operatori avrebbero specificato che non si trattava di un problema transitorio ma di un distacco dovuto ai mancati pagamenti delle bollette da gennaio scorso. 

Tempestiva è stata la replica dell'ufficio stampa dell'Asp che in una nota precisa: ”Il commissario straordinario dell'Asp riferisce il regolare pagamento delle bollette. Si sta già cercando la causa del disguido e la pronta soluzione”. 

Si parla di

Video popolari

"Bollette non pagate", a Villaseta si fermano i tamponi drive-in e il caffè letterario

AgrigentoNotizie è in caricamento