menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bagarre in Consiglio comunale, bocciata la mozione "Gettoni zero"

La proposta riguardava la riduzione del 100 percento del gettone di presenza per le commissioni consiliari, da destinare ad un fondo di solidarietà; ma i consiglieri hanno bocciato e "attaccato" il promotore Marcello La Scala (M5s)

Bocciata quasi all'unanimità (un solo voto favorevole) la proposta del consigliere comunale M5s, Marcello La Scala, di azzerare il gettone di presenza. Questo il risultato della seduta del Consiglio comunale di ieri sera, nel corso della quale non sono mancati toni accesi e insulti.

La proposta riguardava la riduzione del 100 percento del gettone di presenza per le commissioni consiliari, da destinare poi ad un fondo di solidarietà; mozione non accettata dai consiglieri che hanno anche "attaccato" il promotore La Scala.

Astenuti Gerlando Gibilaro e Marcella Carlisi, gli altri consiglieri hanno per lo più sostenuto il concetto che La Scala "dovrebbe evitare tentativi di autocelebazione del Movimento 5 stelle e che dovrebbe evitare di mettere in discussione la solidarietà".

Fin dall'insediamento del nuovo Consiglio comunale, dopo la questione "Gettonopoli", soltanto Piera Graceffa ha rinunciato al suo compenso. Il consigliere William Giacalone, che ieri sera ha detto di non voler rinunciare al gettone, ha lanciato la proposta dell’istituzione di un fondo di solidarietà nel quale ogni consigliere potrebbe versare quanto vuole.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento