Sabato, 13 Luglio 2024
Droga

Blitz antidroga a cavallo di due province: tutti i nomi degli arrestati

Coinvolti anche diversi soggetti tra Favara e Casteltermini: la provincia di Agrigento avrebbe rifornito i presunti spacciatori nisseni

Trapelano nuovi dettagli sul blitz che questa mattina ha portato all'arresto di 15 persone tra le province di Caltanissetta ed Agrigento, tutte accusate a vario titolo di aver fatto parte di una presunta organizzazione criminale che si occupava di spacciare droga di ogni tipo.

Una struttura oggi smantellata dai carabinieri, che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip del tribunale di Caltanissetta su richiesta della Dda, avrebbe avuto la propria centrale operativa a Mussomeli, ma si sarebbe appoggiata a soggetti tra l'Agrigentino e il Catanese per garantire i rifornimenti di cocaina, marijuana e hashish.

Il blitz antidroga fra l'Agrigentino e il Nisseno: le immagini

I fermati ad Agrigento sono Luca Calogero Lauricella, 60 anni, di Favara; Antonio Puma, 42 anni di Agrigento, Francesco Di Bernardo, 46 anni, Paolo Bellino, 22 anni, Calogero Grimaldi, 31 anni, e Rosario Lo Re (detto Dario) tutti e quattro di Casteltermini. Sono indagati tutti indagati a vario titolo per il reato di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

Secondo gli inquirenti, esisteva un forte vincolo tra gli indagati che avrebbero adottato un escamotage linguistico per concordare la quantità di droga oggetto della transazione, consistente nella indicazione, da parte dell'acquirente, non del numero delle dosi che intendeva comprare, ma, fittiziamente, del numero delle persone con cui egli si sarebbe accompagnato, o con riferimenti ad attività o beni leciti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz antidroga a cavallo di due province: tutti i nomi degli arrestati
AgrigentoNotizie è in caricamento