"Traffico di cocaina, hashish e marijuana", scatta il blitz "Boomerang": un arresto anche in città

L'operazione antidroga è stata eseguita nelle province di Caltanissetta, Milano, Treviso, Ragusa, Siracusa e Agrigento

(foto ARCHIVIO)

E' stato arrestato ad Agrigento - perché è nella città dei Templi che si trovava - il gelese Salvatore Graziano Biundo di 38 anni. Ed è uno dei 16 destinatari delle ordinanze di custodia cautelare eseguite dai carabinieri del reparto territoriale di Gela con il coordinamento della Dda Nissena. L'operazione, denominata "Boomerang", - che avrebbe fatto emergere una presunta associazione per delinquere dedita allo spaccio di cocaina, hashish e marijuana - è stata eseguita nelle province di Caltanissetta, Milano, Treviso, Ragusa, Siracusa e Agrigento.

A capo dei presunti spacciatori c'erano Giacomo Gerbino e Salvatore Gambino ritenuti promotori ed organizzatori del presunto gruppo criminale che avrebbe avuto come punto focale proprio Gela. La base operativa sarebbe stato un autolavaggio. 

“Core business” del sodalizio - hanno ricostruito investigatori e inquirenti - era l’intermediazione nell’acquisto di grosse partite di stupefacenti da smerciare tra le piazze del Catanese, del Vittoriese e del Gelese: nello specifico Gerbino e Gambino percepivano - secondo l'accusa - lauti guadagni nell’opera di “brokeraggio”, mettendo a disposizione propri corrieri di fiducia per il trasporto della droga.

In carcere sono finiti i gelesi Giacomo Gerbino 46 anni, Salvatore Antonio Gambino 34 anni, Rocco Carfì, 37 anni, Gaetano Renna 36 anni, Giuseppe Celona 25 anni, Bartolomeo Palmieri 29 anni e Salvatore Piva 27 anni. Arrestato a Novate Milanese: Carmelo Pelligra nato a Vittoria 23 anni fa, il gelese Giuseppe Iapichello di 28 anni che si trovava a Caerano di San Marco in provincia di Treviso ed il gelese Gianfranco Vasile 30 anni che era a Mogliano Veneto (provincia di Treviso). I vittoriesi finiti in carcere sono Fortunato Vella inteso "Alessandro" di 39 anni e Giovanni Tummino di 32 anni. Ad Augusta è stato arrestato il catanese Virgilio Terranova di 38 anni e ad Agrigento il gelese Salvatore Graziano Biundo di 38 anni. Arresti domiciliari per Emanuele Iapichello 51 anni ed il vittoriese Salvatore "Maurizio" Raniolo di 43 anni. 

Gli indagati dovranno rispondere, a vario titolo, delle ipotesi di reato di: associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, cessione, trasporto, detenzione illecita di stupefacenti in concorso e danneggiamento seguito da incendio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • Un empedoclino a "Uomini e Donne", Giovanni alla "corte" di Gemma

  • Sorveglianza speciale e maxi sequestro del "tesoro" del "re" dei supermercati: ecco tutti i dettagli

  • L'incidente mortale di Ravanusa, veglie di preghiera per Federica

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento