Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Trento e Parma chiamano Bivona, band folk si esibisce in chat con una tarantella contro il Coronavirus

L’idea è di cinque amici, al momento, distanti ma uniti dalla passione per la musica e per la loro terra

 

Il drastico cambio di abitudini dettato dall’obbligo di restare a casa per evitare di diffondere il Coronavirus ha, momentaneamente, annullato le relazioni sociali dirette. Grazie alla tecnologia e alle videochat di gruppo però, gli incontri con amici, familiari e colleghi continuano sui social network.

Flash mob contro il Coronavirus: sconfiggere la paura cantando "Viva San Calò"

Ed ecco dunque che cinque amici di Bivona, due dei quali residenti in città del Nord Italia (Trento e Parma, nello specifico), accomunati  dalla passione per la musica popolare, continuano a suonare e cantare i brani della propria terra. E lo fanno a distanza, in videochat appunto. Una tarantella particolare che i membri della band “Sikania folk” hanno dedicato proprio al Coronavirus che - per come spiegato ad AgrigentoNotizie dal percussionista Francesco Arpa–  "non ferma la nostra allegria e la voglia di fare musica”.

Coronavirus, l'inno di Mameli cantato dai balconi: è un "vaccino" contro la paura

Ed ecco dunque che, strumenti alla mano, Francesco da Trento, Paolo, Adriano e Francesco da Bivona e la voce del gruppo, Vincenzo che vive a Parma, avviano la videochat e, in musica, cercano di esorcizzare insieme la paura del virus.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento