Emergenza Coronavirus, a Bivona un servizio telefonico d'ascolto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Progetto BIVONA chiAMA: Servizio telefonico d’ascolto per l’emergenza COVID-19.

Il Comune di Bivona e l’Associazione Primavera onlus attiveranno nei prossimi giorni il Progetto  BIVONA chiAMA: il Servizio telefonico d’ascolto per sostenere i cittadini in situazione di disagio causato dall’emergenza dovuta alla pandemia CoViD 19 e dalla relativa condizione di isolamento.
Il servizio, completamente gratuito, sarà rivolto alle persone più fragili: donne, uomini, giovani e meno giovani che cercano un po’ di comprensione e/o la possibilità di condividere le loro paure.  L’iniziativa vuole garantire ai cittadini un confronto costante e un punto di riferimento rispetto agli importanti cambiamenti nello stile di vita che ci sta imponendo l’emergenza COVID-19, offrendo un aiuto concreto alle persone a gestire ansia, paura, tristezza, sconforto, senso di solitudine, causati soprattutto dalla mancanza di relazioni sociali per via delle prescrizioni normative che ci obbligano restare a casa e per il forte impatto emotivo della vicenda.
Il servizio inizierà la prossima settimana, dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 20.00.
Il 19 marzo è stato pubblicato l’avviso per il reclutamento dei volontari che potranno manifestare la propria adesione al progetto BivonachiAma entro domenica 22 marzo 2020.
Naturalmente, il supporto scientifico e organizzativo è fornito dall'Associazione PRIMAVERA onlus con il suo personale qualificato, che coordinerà i giovani volontari che parteciperanno all'iniziativa.
Ad appena due giorni dalla pubblicazione dell’avviso, numerose sono le adesioni pervenute da parte di tanti giovani volontari che hanno tanta voglia di spendersi per la propria comunità.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento