rotate-mobile
Cronaca

Rimborso degli abbonamenti bus, il Comune da un taglio: "Gravi criticità finanziarie"

L'ente, come annunciato, punta a recuperare almeno 25mila euro sul costo del servizio per i pendolari che si recano fuori dalla città

Rimborso degli abbonamenti bus degli studenti agrigentini che frequentano istituti fuori dal territorio comunale, il Municipio da un taglio ai contributi.

Come ampiamente anticipato, infattil l'ente si dichiara in "condizioni di gravi criticità finanziarie che non consentono di attivare per l’anno scolastico 2019/2020 il servizio alle medesime condizioni degli anni precedenti, cioè con integrale rimborso del costo del servizio del trasporto scolastico extra-urbano per il raggiungimento del costo del servizio del trasporto scolastico extra-urbano per il raggiungimento degli istituti scolastici non presenti in città”.

Approvato il riequilibrio finanziario, scongiurato il rischio dissesto

Il servizio attualmente costa all’ente circa 50mila euro, e l’obiettivo a cui si punta è ottenere una copertura di almeno il 50% da parte degli utenti in base all’Isee. Così le nuove regole prevedono che sotto le 2500 euro di Isee il contributo sarà tutto a carico del Comune, mentre con un Isee tra 2.500 e 4mila euro, il contributo comunale massimo sarà, ad esempio, dell’ 80% del costo. Nessun contributo, invece, per le famiglie con un Isee superiore ai 25mila euro annue.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimborso degli abbonamenti bus, il Comune da un taglio: "Gravi criticità finanziarie"

AgrigentoNotizie è in caricamento