menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agrigento, il questore traccia il bilancio dell'attività del 2012

Sono dati positivi e che fanno ben sperare il questore di Agrigento, Giuseppe Bisogno: "C'è però ancora una coscienza con scarso senso civico". Circa 165mila le telefonate al 113 in tutto il 2012

Sono dati positivi e che fanno ben sperare il questore di Agrigento, Giuseppe Bisogno, che stamani ha presentato il bilancio dell'attività di pubblica sicurezza della Questura nel 2012, affiancato dal capo di gabinetto, Luca Burriesci, e dal capo della Digos, Carlo Mossuto. Trentanove gli arresti, 108 le persone denunciate, 672 le violazioni al codice della strada contestate; sono soltanto alcuni dei numeri forniti da Bisogno, che ha voluto cogliere l'occasione per fare gli auguri agli agrigentini. 

"Dobbiamo trasmettere fiducia al cittadino - ha detto il questore - . Fiducia vera, non a chiacchiere. Dobbiamo liberare il cittadino dalle eccessive paure. Ma bisogna anche migliorare la vivibilità; e per far questo è necessario anche un impegno della gente. C'è ancora una coscienza con scarso senso civico. E se volessimo fare un esempio, basterebbe parlare di come gli agrigentini si comportano quando sono alla guida di un veicolo".

Tornando ai numeri del bilancio annuale, sono state 3968 le volanti impiegate sulle strade e sono stati effettuati oltre 2mila interventi in seguito alle 165mila telefonate al 113.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento