Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il questore Iraci traccia il bilancio di fine anno: "La provincia è sicura, lo dicono i fatti"

In questura sono stati diffusi i dati del bilancio delle attività svolte dalla polizia di Stato nel 2019

 

Reati in calo nel 2019 in provincia di Agrigento. Dai dati diffusi dalla Questura. Il trend dei delitti di varia natura, è sempre in negativo rispetto al 2018. 

Gli omicidi su cui indaga la polizia sono stati 4, due in meno rispetto allo scorso anno. Calano anche i furti che al 10 dicembre scorso, sono stati 2.935; - 995 rispetto al 2018 quando invece erano stati 3.930. Rapine in calo del 17%, così come gli atti incendiari che sono diminuiti del 30%.

Invariati, rispetto all’anno scorso, i casi  di violenza sessuale sono stati 24. Secondo l’indice di delittuosità elaborato dalla polizia di Stato, ina provincia di  Agrigento, nel 2019, il rapporto dei reati commessi è di 2,64 ogni 100 mila abitanti, dato al di sotto dell’indice nazionale che è stato del 3,96  di quello regionale che invece è del 3,60. “Alla luce dei fatti, possiamo dire che la provincia di Agrigento è sicura”, ha ribadito il questore Rosa Maria iraci ai microfoni di AgrigentoNotizie. 

Nonostante le tante difficoltà in cui spesso operano uomini e donne delle forze dell’ordine, in provincia di Agrigento, quest’anno sono cresciuti i numeri relativi al dispiegamento di forze sul territorio. Con 8691 volanti impiegate, ben 585 in più rispetto al 2018. Maggiori controlli anche sull’identità delle persone, che dai 65.331 del 2018 sono passati ai 83.365 dell’anno in corso. +22.656 invece i veicoli controllati che dai 30.920 del 2018, quelli effettuati al 10 dicembre scorso, sono stati 53.576 .
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento