L'inchiesta sui bilanci "gonfiati", Firetto ai pm: "Ecco la mia verità"

Il sindaco, accusato di tre ipotesi di falso che si riferiscono al periodo in cui era primo cittadino di Porto Empedocle, è stato interrogato per oltre due ore

Il sindaco Lillo Firetto

Oltre due ore davanti ai magistrati. Il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, è arrivato in Procura attorno alle 16,45, un quarto d'ora prima dell'orario fissato per il suo interrogatorio davanti ai pm Simona Faga e Chiara Bisso che gli contestano tre ipotesi di falso relative alla stesura del bilancio del Comune di Porto Empedocle che ha amministrato per due mandati.

False attestazioni per il patto di stabilità, indagato Firetto

Firetto si è presentato insieme al suo difensore, l'avvocato Angelo Farruggia e ha risposto per oltre due ore alle domande dei pm dando la sua versione e tentando di giustificare le contestazioni che gli vengono mosse. "Ha risposto serenamente ai chiarimenti chiesti dai magistrati - ha commentato Farruggia - e confidiamo in un esito positivo del procedimento". Il verbale di interrogatorio, al quale ha partecipato anche il tenente colonnello della Guardia di Finanza, Fabio Sava, è stato secretato. 

Ecco come si drogavano i bilanci, tutte le accuse a Firetto e agli altri indagati

A Firetto, all'ex dirigente dei servizi finanziari del Comune, Salvatore Alesci, e a sei revisori dei conti che si sono alternati dal 2012 al 2014, viene contestato di avere alterato i bilanci, facendo risultare che le misure compensative per il rigassificatore, peraltro mai realizzato, fossero superiori a quelle effettivamente erogate. In questo modo, sostiene l'accusa, avrebbero occultato un buco di 3 milioni di euro ed evitato le sanzioni previste per i Comuni che non rispettano il Patto di stabilità. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Attorno alle 19,15, in un palazzo di giustizia ormai deserto, è uscito ed è andato via. Dopo Firetto, è toccato ad Alesci comparire davanti ai pm. Il suo difensore, l'avvocato Antonino Gaziano, ha chiesto un rinvio dell'interrogatorio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: calano i contagi, ma ci sono Comuni dove si registra un'impennata

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

  • Coronavirus: boom di contagi in città (+7), Licata (+7) e Canicattì (+10), positivi alunni, docente e operatore: scuole chiuse

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento