rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Intitolazione del Belvedere, all'inaugurazione la vedova di Modugno

Franca Gandolfi, ha confermato al sindaco Lillo Firetto la sua presenza nella città dei Templi. In barba alle critiche, l'evento si farà

Tutto pronto per l’inaugurazione e l’intitolazione del nuovo Belvedere di Porta dei Saccaioli in via Empedocle. In barba alle critiche degli ultimi giorni, nella quale, l’ex sindaco di Agrigento, Calogero Sodano aveva dichiarato che quel belvedere era stato già intitolato alla meritoria memoria dell’ex prefetto di Agrigento, Natale D’Agostino.

LEGGI ANCHE: INTITOLAZIONE BELVEDERE, SODANO NON CI STA

Alla cerimonia di intitolazione, ci sarà anche la vedova di Modugno. "Torno sempre volentieri ad Agrigento città che mio marito amava molto". Queste le parole di Franca Gandolfi, il quale ha confermato al sindaco Lillo Firetto la sua presenza nella città dei templi. Domenico Modugno, cantò in un "Concerto per non dimenticare”, organizzato presso il palazzetto dello sport; uno degli ultimi concerti della sua lunga carriera di artista. Nel 1990 inoltre l'artista, venne eletto consigliere comunale di Agrigento e s’impegnò per diverse tempo, dai banchi dell’opposizione, per migliorare la vita di questa città.

Il “Mimmo nazionale” morì nell’agosto nel 1994 all’età di 66 anni, a Lampedusa, nella sua casa all’isola dei Conigli. “Un tributo dovuto ad un campione della canzone italiana – ha detto il sindaco Lillo Firetto – ambasciatore del bel Paese, che ha amato profondamente la Sicilia. Ad Agrigento si è reso protagonista di indimenticate battaglie civili. Il Belvedere che si affaccia sulla Valle e su quel mare blu 'dipinto di blu' porterà il suo nome”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intitolazione del Belvedere, all'inaugurazione la vedova di Modugno

AgrigentoNotizie è in caricamento