rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Dissalatore: Belcastro a Fontana "Si farà un nuovo polo"

La risposta del sottosegretario di Stato per l'ambiente e la tutela del territorio e del mare

Il sottosegretario di Stato per l'ambiente e la tutela del territorio e del mare, Elio Vittorio Belcastro, ha all'interpellanza urgente proposta dal deputato nazionale del Pdl Vincenzo Fontana, avente ad oggetto gli impianti di dissalazione di Porto Empedocle e l'attuazione dei project financing nelle isole di Pantelleria, Lampedusa, Linosa e Salina, sulla base degli elementi forniti dal dipartimento regionale dell'acqua e dei rifiuti della Regione siciliana.

Riguardo agli impianti di dissalazione di Porto Empedocle, si evidenzia che la Regione, in collaborazione con la facoltà di ingegneria chimica dell'università di Palermo, sta operando per realizzare il nuovo polo di dissalazione, riconvertendo altresì gli impianti esistenti e provvedendo all'acquisizione mediante riscatto dell'impianto da 100 litri/secondo a cui fanno riferimento gli interpellanti. L'obiettivo è quello di garantire che l'anzidetto polo abbia caratteristiche modulari che consentano economie di gestione tali da contenere il costo dell'acqua, facendo sì che si assesti in misura di poco superiore a quello attualmente tariffato da gestore del sovrambito.

È comprensibile che fin quando la differenza tra il costo dell'acqua proveniente dagli invasi e quello prodotto dai dissalatori sarà rilevante, non potrà che farsi ricorso agli impianti di dissalazione solo nei casi di emergenza. Al fine di raggiungere rapidamente l'obiettivo, sono stati avviati una serie di incontri con i soggetti interessati, anche per l'esame delle questioni connesse alla salvaguardia dei livelli occupazionali. Tali incontri hanno consentito di avviare la discussione sul predetto polo inquadrandolo come strumento strategico per il territorio avente caratteristiche competitive tali da rendere utilizzabile quotidianamente l'acqua da esso proveniente rispetto alle altre fonti di approvvigionamento idrico.

In merito, all'attuazione dei project financing nelle isole di Pantelleria, Lampedusa, Linosa e Salina, la regione siciliana, esaminando l'iter dell'appalto, ha riscontrato una serie di elementi pregiudizievoli per la regolare esecuzione dell'opera, nonché un aggravio di oneri a carico della regione stessa, pari a circa 65 milioni di euro per la durata ventennale della concessione. Gli uffici regionali all'uopo preposti hanno pertanto ritenuto che tali aspetti evidenziati pregiudicassero l'iter tecnico amministrativo dell'appalto, avendo i proponenti introdotto elementi tali da snaturare i criteri fondanti del bando di gara proposto dall'amministrazione regionale ed in contrasto con le nonne che regolano l'istituto del project financing. Per tali motivi, la Regione non ha proceduto a sottoscrivere la convenzione definitiva di affidamento del servizio ed ha attivato le procedure per l'annullamento o revoca degli atti di gara.

"Mi ritengo soddisfatto della risposta del Governo - ha dichiarato Fontana - perché intanto ha chiarito alcuni punti importanti, come quello che una dismissione di un apparato di dissalazione sarebbe un grave errore, proprio perché priverebbe un territorio di una struttura che può in tutti i modi intervenire qualora si verifichino delle carenze idriche e quindi può assicurare invece un costante approvvigionamento qualora non vi fossero le quantità adeguate per approvvigionare il territorio stesso. Mi rendo conto invece che il project non è andato avanti perché sono state riscontrate delle anomalie, ma in questo caso credo che si vada immediatamente alla revoca. In ogni caso, bisogna attivare un nuovo project financing per garantire anche le isole, soprattutto, le isole di Lampedusa, di Pantelleria e di Salina, che sono costantemente abitate durante tutto il periodo e hanno bisogno di un approvvigionamento idrico, che deve essere adeguato anche al numero degli abitanti, soprattutto nel periodo estivo, con il grande flusso di turisti che si verifica. Pertanto, credo che sia veramente utile, necessario ed indispensabile che si provveda immediatamente a questa realizzazione, anche al fine di evitare un onere ulteriore allo Stato. Infatti, come dicevo poco fa, lo Stato deve assicurare, in periodi di carenza, la fornitura attraverso le navi cisterna per garantire l'approvvigionamento stesso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dissalatore: Belcastro a Fontana "Si farà un nuovo polo"

AgrigentoNotizie è in caricamento