Campobello di Licata, coliformi nell'acqua: l'erogazione riprende con aggiunta di cloro

L'Amministrazione ha reso noto che, a fronte di una verifica effettuata da Girgenti acque, la fornitura idrica in uscita dal serbatoio "Gargitella-Fondachello" sarebbe utilizzabile grazie a un aumento della quantità di cloro aggiunto per "neutralizzare" i batteri coliformi presenti. L'acqua esce "pulita" ma arriva lo stesso inquinata al serbatoio: ancora ignote le cause

Dovrebbe essersi normalizzata l'erogazione idrica a Campobello di Licata.

L'Amministrazione ha, infatti, reso noto che, a fronte di una verifica effettuata da Girgenti acque, la fornitura idrica in uscita dal serbatoio "Gargitella-Fondachello" sarebbe utilizzabile grazie a un aumento della quantità di cloro aggiunto per "neutralizzare" i batteri coliformi presenti.

Adesso il gestore idrico "rassicura" sul fatto che l'acqua in uscita e che, quindi, arriva nelle case dei campobellesi, è priva del batterio.

Mentre coloro i quali abitano nei paesi vicini si domandano se la loro acqua sia sicura, un altro interrogativo si aggiunge a quelli sorti in precedenza alla notizia della presenza del batterio: l'acqua nella vasca arriva inquinata seppure ne esca "pulita", si è pensato a individuarne le cause per eliminarle a monte ed evitare di sovraccaricare di cloro e altri agenti chimici l'acqua?

Questo oltre a chiedersi, se al di là di quanto imposto dalla normativa, non sia più opportuno che i campionamenti dell'Asp vadano fatti "per tempo" e se non si possano ottenere risultati più celermente, quindi prima dell'erogazione, perchè, se si trattasse di qualcosa di più grave, avvisare i consumatori a distanza di giorni potrebbe determinare seri danni per la salute pubblica.

La vicenda che riguarda il serbatoio "Gargitella-Fondachello", lo si ricorda, risale ad alcuni giorni fa, quando l'Asp aveva riscontrato valori eccedenti del batterio e la distribuzione era stata interrotta a scopo "precauzionale" seppure per via dei tempi burocratici la notizia dell'acqua inquinata sia arrivata il 30, quattro giorni dopo il campionamento avvenuto il 26 ottobre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • La pistola illegale carica trovata nel negozio di Pelonero, tre indagati

  • Coronavirus, l'incubo non è finito: donna positiva al tampone

  • Il Coronavirus spaventa ancora, Musumeci e Razza: "Se contagi salgono si chiude"

  • Posti vacanti all'Asp, si cercano figure: Sos operatori socio sanitari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento