rotate-mobile
Ambiente / Sciacca

Bassa marea, riaffiora l'isolotto di San Giorgio: cosa sta avvenendo? Parola agli esperti

L'evento è ancora in corso di analisi e studio, ma potrebbe essere identico a quanto sta avvenendo in Puglia

Anomalo abbassamento della marea, nei giorni scorsi, nei pressi della spiaggia di San Giorgio a Sciacca. Un fenomeno inusuale che ha fatto emergere l'isolotto di San Giorgio che è documentato in una mappa del Settecento. Quanto è accaduto nel Saccense - ma documentato anche a Capo Bianco ad Eraclea Minoa e Licata - non è altro che la risultanza "di una serie di fattori che sommati hanno portato appunto ad un arretramento del mare anche di 60/70 metri" - hanno spiegato gli esperti di 3B Meteo - . Fenomeno che si sta verificando anche in Puglia. 

"In primis c'è una componente astronomica, dettata dalla posizione di Terra, Sole e Luna che appunto danno origine alla marea astronomica. Guardando l'andamento della marea astronomica e quindi della variazione dell'alta del livello del mare si evince che proprio in queste giorni si stanno registrando le variazioni maggiori, sia positive (alta marea) che negative (bassa marea), con oscillazioni anche di 20-25 cm attorno al livello medio del mare. A questo si aggiunge anche una componente meteorologica  - spiegano, a livello generale, sempre gli esperti di 3B Meteo - dettata dalla presenza nei giorni scorsi di sostenuti venti di Tramontana che, spirando da diversi giorni sui litorali ionici, tendono a "spingere" il mare verso il largo. Altro fattore è la presenza di un fondale basso che tende a rendere ancora più evidenti gli effetti di vento e bassa marea astronomica. Un evento tuttavia non insolito per la zona, tant'è che i pescatori locali chiamano questi eventi come le 'le secche di marzo'". 

Per Sciacca, "probabilmente le cause sono simili (alla Puglia ndr.) - concludono gli esperti di 3B Meteo - ma è ancora in corso l'analisi dell'evento". Di certo, al momento, c'è una preoccupata nota trasmessa alla Guardia costiera di Sciacca e di Porto Empedocle, all’Istituto idrografico militare, all’Ispra e alla stazione Zoologica Anton Dohrn, da parte del Wwf Sicilia Area Mediterranea che ha rilevato un fenomeno di apparente bassa marea eccezionale nell’area saccense. A segnalare l’anomalia è stata la volontaria Raffaella Osso, che dalla spiaggia di San Giorgio a Sciacca ha telefonato al presidente Wwf Giuseppe Mazzotta, il quale si è recato sul posto per un sopralluogo con Domenico Macaluso, direttore scientifico settore mare Wwf, Giuseppe Scorsone, geologo e socio Wwf, e Fabio Mazzotta, responsabile di Sciacca per l’associazione ambientalista.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassa marea, riaffiora l'isolotto di San Giorgio: cosa sta avvenendo? Parola agli esperti

AgrigentoNotizie è in caricamento