L'annuncio shock di Moncada: "Costi insostenibili, la Fortitudo sarà iscritta solo in una serie minore"

Il patron della squadra di basket resterà con una sponsorizzazione e avvisa: "Se qualcuno ha le risorse per fare la A2, si faccia avanti entro il 15 giugno"

Salvatore Moncada

Niente serie A2 per la Fortitudo: annuncio shock del patron del club Salvatore Moncada che, adesso, cerca investitori e sponsor per evitare - entro il 15 maggio - di rinunciare al professionismo e iscrivere la squadra in una serie minore.

"Oggi - dice dopo una lunga premessa sui suoi venti anni di esperienza al timone della società - per il dopo pandemia sono entrato in una versione di vita diversa, più concreta, devo iniziare a lavorare, per pensare a chi verrà dopo. Sono stati anni bellissimi, dove siamo riusciti a creare una grande famiglia, giocatori seri e affettuosi, collaboratori che sono cresciuti, piccole aziende che si sono sacrificate per essere vicini con sponsorizzazioni e un gruppo di tifosi costanti, i nostri abbonati che non hanno mollato mai".

Moncada snocciola qualche dato. "Tutto questo ha portato nel migliore dei casi ad una raccolta tra biglietti e sponsor di 150.000 euro, alcuni anni anche meno a fronte di costi tra i 900.000 ed il 1.350.000 euro. Preciserei che il 15-20% di questi costi sostengono strutture tipo Fip e Lega basket. E’ facile comprendere - dice - chi mette il resto e quanto abbiamo investito nei venti anni in cui sono stato presidente in modo continuativo, sui cinquant’anni di vita della società".

Moncada, con la puntualizzazione che "non si può spendere meno" in quel campionato, annuncia che è pronto a iscrivere la squadra nel prossimo campionato in una serie minore, compatibile alle risorse che il territorio riesce a generare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Contribuirò sempre con una grande sponsorizzazione, 250.000 di euro, e mi dimetterò. Resterò come presidente onorario della società, a rappresentarmi ci sarà uno dei miei figli che amano tanto questo sport. La squadra è un bene della città, se qualcuno ritiene che la città abbia risorse da potere dedicare per mantenere la squadra in serie A2, la società non ha problemi da qui al 15 giugno ad accogliere finanziatori o sponsor, in caso contrario la via è già stata disegnata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento