rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Immigrazione / Lampedusa e Linosa

Barcone di migranti affondato davanti a Lampedusa, l'agenzia delle Dogane lo ha recuperato

Costituta una società in house per il recupero e lo smaltimento: sarà possibile procedere al completo sgombero dei relitti presenti sull'isola, come non accadeva da oltre 20 anni

I funzionari dell'ufficio delle Dogane del Canale di Sicilia, insieme a maestranze presenti a Lampedusa hanno recuperato l'imbarcazione usata dai migranti per raggiungere l'Italia affondata presso il molo commerciale del porto di Lampedusa lo scorso fine settimana.  

Per risolvere l'emergenza sull'isola, per recuperate numerosi i relitti abbandonati o affondati , l'agenzia delle Dogane ha costituto una società in house Recupero e Smaltimento Spa. Mancano solo le ultime formalità per rendere attiva la società per la quale sono stati acquisiti il parere della Corte dei conti e della autorità garante della concorrenza e del mercato, come indicato dall'Avvocatura generale dello Stato. Grazie a questo strumento operativo sarà possibile procedere al completo sgombero dei relitti presenti sull'isola, come non accadeva da oltre 20 anni. 

Affonda relitto barcone a Lampedusa, il sindaco: "A rischio l'area portuale"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barcone di migranti affondato davanti a Lampedusa, l'agenzia delle Dogane lo ha recuperato

AgrigentoNotizie è in caricamento