rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca

Usate dai migranti per le traversate e abbandonate in spiaggia: è emergenza

MareAmico: "Siccome siamo convinti che gli sbarchi fantasma continueranno, sarebbe necessario trovare il sistema per affidare queste barche alle cooperative di pescatori o alle associazioni no profit"

Zingarello, Punta Bianca, Torre Salsa, Giallonardo e Siculiana. Sono le location dove - immortalate da "MareAmico" - giacciono alcune delle barche provenienti dalla Tunisia. "Carrette del mare" abbandonate, dalla scorsa estate, sulle spiagge. 

"Questo, che può essere definito un'effetto collaterale degli sbarchi fantasma, inquina le nostre spiagge dal punto di vista ambientale, paesaggistico ed anche sanitario" - ha commentato Claudio Lombardo di 'MareAmico' - .

"Carrette del mare" abbandonate in spiaggia

L'associazione ambientalista ha chiesto all'ufficio competente delle Dogane di eliminare i relitti prima dell'inizio dell'estate, "perché tutto questo deturpa l’immagine e danneggia il turismo - aggiunge Lombardo - . E poi, siccome siamo convinti che gli sbarchi fantasma continueranno, sarebbe necessario trovare il sistema per affidare queste barche alle cooperative di pescatori o alle associazioni no profit. Questa possibilità farebbe risparmiare tantissimi soldi allo Stato ed eliminerebbe queste brutte situazioni". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usate dai migranti per le traversate e abbandonate in spiaggia: è emergenza

AgrigentoNotizie è in caricamento