menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cammarata, bando per l'affidamento dell'area di sosta dell'ippovia

Le offerte dovranno pervenire entro il 21 novembre. L'impianto è costituito da un campo equestre di circa 320 metri quadrati, box per uffici e servizi, rastrelliere per la sosta, e un'ampia area di pertinenza circostante. Il contratto avrà una durata di tre anni

Dopo aver affidato a privati la gestione della piscina e quella dell'auditorium, e aver emanato il bando per lo stadio “Vito Di Marco”, l'Amministrazione guidata da Vincenzo Giambrone intende procedere con la concessione della stazione di sosta dell'ippovia “Bosco della Quisquina – Feudo Montoni”.

E' pubblicato, infatti, infatti il bando per il servizio di gestione dell’impianto ippico realizzato dal Comune di Cammarata nel 2015 nella zona San Martino. “L’Amministrazione comunale prosegue nell’affidare ai privati servizi e strutture del Comune, per un duplice motivo – ha dichiarato il sindaco Giambrone –: risparmiare risorse finanziarie, evitando di far gravare ulteriori spese sul bilancio comunale, già esiguo, e avvalersi di soggetti professionalmente specializzati sulle attività da svolgere”.

Costituito da un campo equestre di circa 320 metri quadrati, box per uffici e servizi, rastrelliere per la sosta, e un’ampia area di pertinenza circostante, l'impianto una volta concesso dovrà godere di interventi migliorativi e adeguamento a norma, essere gestito dal punto di vista tecnico-amministrativo, essere sorvegliato e manutenuto, e si dovrà garantire l’assistenza agli utenti ed ogni attività tesa a diffondere la pratica dell'equiturismo. Il contratto avrà una durata di tre anni.

Il valore presunto complessivo per l'intera durata dell'appalto é pari a 1200 euro annui più iva. Sono ammesse esclusivamente offerte in aumento sul canone annuo. I soggetti interessati che abbiano i requisiti previsti nel bando, devono fare pervenire i documenti e l’offerta entro le ore 13 del 21 novembre prossimo.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento