Lunedì, 17 Maggio 2021
Mimmo Randisi e Piero Giglione
Cronaca

Bandi europei del PO–Fesr 2014/2020, la Cna tende una mano agli artigiani

I fondi sono destinati sia a quanti già un’attività ce l’hanno, sia a quanti vorranno avviare per la prima volta un’esperienza lavorativa autonoma

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“Noi siamo già pronti. E per non farci trovare impreparati abbiamo anche organizzato preventivamente dei seminari ad hoc”.

Piero Giglione e Mimmo Randisi, segretario e presidente provinciale della Cna di Agrigento – la macchina organizzativa l’hanno avviata per tempo in modo da offrire agli imprenditori e agli artigiani del territorio agrigentino piena assistenza e competenza per l’accesso ai bandi europei del PO–Fesr 2014/2020.

“Ieri c’è stata la presentazione di questi importanti strumenti da parte del vice presidente della Regione, Mariella Lo Bello – aggiungono Giglione  Randisi -  Si tratta di una iniziativa lodevole in termini di completezza dell’informazione, un'occasione di approfondimento della materia, certamente utile per potere avare un quadro della situazione ancora più completo.  In un momento in cui la crisi non è ancora superata - proseguono i vertici della Cna di Agrigento - sfruttare queste opportunità significherà dare al nostro tessuto produttivo una proficua boccata d’ossigeno. I nostri uffici, attraverso l’utilizzo di personale adeguatamente preparato e qualificato, sono da tempo al lavoro per studiare e capire, con cognizione e scrupolo, come muoversi per guidare ed indirizzare chi si rivolgerà a noi per l’elaborazione dei progetti da presentare. In questa ottica – fanno sapere Giglione  e Randisi – la Cna è in grado di attivare subito un apposito sportello, in vista dell’apertura dei bandi, che ci auguriamo possa avvenire quanto prima. I fondi sono destinati sia a quanti già un’attività ce l’hanno, sia a quanti vorranno avviare per la prima volta un’esperienza lavorativa autonoma in diversi settori, anche se la corsia preferenziale è quella legata all’innovazione – concludono Giglione e Randisi che sollecitano la Regione ad accelerare i tempi affinché questa importante possibilità non vada perduta. Anzi vada capitalizzata al meglio”.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bandi europei del PO–Fesr 2014/2020, la Cna tende una mano agli artigiani

AgrigentoNotizie è in caricamento