rotate-mobile
Cronaca Canicattì

La "banda della Fiat Punto" colpisce di nuovo: rubata un'auto sequestrata

Il trentunenne aveva lasciato l'utilitaria parcheggiata davanti al portone dell’abitazione

Non è il primo caso e forse non sarà neanche l’ultimo. Quella Fiat Punto non poteva circolare perché era stata sequestrata per mancanza di polizza assicurativa ed era stata affidata al proprietario. Un trentunenne che l’aveva lasciata parcheggiata davanti al portone dell’abitazione, in via Toti a Canicattì. Ma la banda della Fiat Punto non s’è affatto curata di quel “dettaglio” e ha fatto sparire la macchina sequestrata.

Un colpo, l’ennesimo appunto, che è avvenuto durante le ore della notte perché il proprietario, alle ore 7: nell’esatto momento in cui è uscito di casa per andare al lavoro, non ha più ritrovato la macchina. Ma era certo – così ha dichiarato agli agenti del commissariato di polizia – che fino alle ore 21 del giorno precedente c’era, era regolarmente posteggiata dove l’aveva lasciata, davanti al portone di casa appunto. I poliziotti del commissariato di Canicattì hanno raccolto la denuncia di furto, a carico di ignoti e hanno avviato l’attività investigativa. Non vi sarebbero telecamere di videosorveglianza nel punto in cui l’utilitaria era stata lasciata e quindi le indagini non si preannunciano affatto semplici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "banda della Fiat Punto" colpisce di nuovo: rubata un'auto sequestrata

AgrigentoNotizie è in caricamento