rotate-mobile
Servizi

Bagni pubblici in centro città, la proposta del Codacons: “Il sindaco li consegni a noi per renderli efficienti”

L’associazione che tutela i consumatori fa riferimento agli impianti nella cosiddetta “Piazza Taglialavoro” che non sarebbero stati attivati

Si torna a parlare di bagni pubblici in centro città, in particolare nella cosiddetta “Piazza Taglialavoro” a poche decine di metri dalla via Atenea. A sollevare il problema della loro mancata attivazione è stato il Codacons: “Il sindaco Miccichè - si legge in una nota di Giuseppe Di Rosa - li consegni a noi per renderli efficienti e metterli a disposizione degli utenti. Finora non si è riusciti a farlo quando, ad esempio, sono stati investiti 40 mila euro per il solo progettista di 'Agrigento 2025 - Città capitale della cultura'. I turisti fuggono da una città senza bagni pubblici. Cosa ne pensano gli addetti ai lavori come, ad esempio i dirigenti del Distretto turistico che parlano della ‘Costa del mito’? Continuano a mancare i servizi essenziali in questa stagione estiva che già volge al termine”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagni pubblici in centro città, la proposta del Codacons: “Il sindaco li consegni a noi per renderli efficienti”

AgrigentoNotizie è in caricamento