menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei bagni pubblici di Agrigento

Uno dei bagni pubblici di Agrigento

Città senza bagni pubblici, Mani Libere: "La città ne resta sprovvista"

Si è più volte ipotizzato un affidamento a terzi, ma non è stato mai individuata una ditta disponibile

Città ancora senza bagni pubblici, interviene il movimento "Mani libere". Dopo tanti annunci di possibili soluzioni connesse all'affidamento a privati delle strutture oggi chiuse per mancanza di servizi di manutenzione e gestione, infatti, ancora oggi in centro città è praticamente impossibile trovare un servizio igienico aperto a tutti. 

"Possibile che in una città in cui si organizzano fiere e mercati rionali ove i servizi igienico sanitari sono indispensabili per la loro istituzione, manifestazioni di carattere nazionale ed internazionale per le quali viene imposto dagli organi di stato la disponibilità dei servizi igienico sanitari e di primo soccorso visto che si ospitano gruppi di persone più o meno anziane, in una città che dalle ultime stime si dice possa vivere di turismo e lo stia iniziando a fare, dove le spese per le indennità degli amministratori locali in percentuale sono più alte di quelle di Milano, non sia funzionante un solo bagno pubblico?"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento