Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

"La struttura odontoiatrica può essere accreditata", il Cga dà torto all'Asp

L'azienda aveva ritenuto che fossero già sufficienti gli studi attualmente contrattualizzati con il servizio sanitario

La sede del Cga

Anche in materia di contrattualizzazione di strutture odontoiatriche devono applicarsi in principi in materia di concorrenza: il Consiglio di giustizia amministrativa dà torto all'Asp di Agrigento.

A monte di tutto c'è la richiesta di una titolare di studio odontoiatrico di Agrigento all'azienda sanitaria di procedere alla contrattualizzazione e l’assegnazione di un budget che è stata però rigettata dall'Asp, la quale ha sostenuto che per la branca di odontoiatria sarebbero già state contrattualizzate in provincia  42 strutture.

La titolare della struttura, assistita dagli avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, ha impugnato il provvedimento di rigetto sostenendo che "gli operatori economici operanti nella sanità devono essere messi in condizione di stipulare contratti con l’amministrazione non potendo quest’ultima rivolgersi a tempo indefinito solo ai soggetti che per anni hanno avuto accesso al mercato e fare riferimento solo al criterio della spesa storica che avvantaggia solo coloro che operano in un mercato chiuso all’accesso di nuovi operatori, poiché, fermo restando il tetto massimo di spesa, la ripartizione dei budget tra i soggetti accreditati dovrebbe essere operata in base a criteri idonei a garantire condizioni di parità tra i soggetti".

Il Cga ha quindi accolto la richiesta di sospensiva e la struttura potrà conseguire la contrattualizzazione e l’assegnazione di un budget, e ciò a prescindere dal numero di strutture già contrattualizzate. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La struttura odontoiatrica può essere accreditata", il Cga dà torto all'Asp

AgrigentoNotizie è in caricamento