rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Voto di scambio, 96 avvisi di conclusione delle indagini: anche per Totò Cuffaro

L'ex presidente della Regione era stato scarcerato nel dicembre del 2015 dopo avere scontato una condanna a sette anni di reclusione per favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra

Avviso di conclusione delle indagini anche per l'ex presidente della Regione Totò Cuffaro. Complessivamente 96 gli avvisi di conclusione indagini, atto che preclude alla richiesta di rinvio a giudizio, per altrettanti politici - tra assessori regionali, deputati e sindaci - indagati nell'inchiesta della Procura di Termini Imerese per voto di scambio.

L'indagine - secondo quanto riporta l'Ansa - è stata avviata sulle elezioni regionali del 2017 ma si è poi allargata alle amministrative di Termini Imerese di due anni fa nelle quali è stato eletto il sindaco Francesco Giunta sostenuto da uno schieramento di centro destra. Il caso che ha mosso l'inchiesta è quello dei fratelli Salvino e Mario Caputo, il primo ex deputato regionale ed ex sindaco di Monreale, che a causa di una condanna - per abuso d'ufficio - non poteva essere candidato. Al suo posto è stato presentato il fratello ma nella comunicazione elettorale sarebbe stato utilizzato un raggiro: il nome di Mario Caputo era accompagnato dalla indicazione "detto Salvino" che avrebbe, secondo la Procura, indotto gli elettori a votare un candidato scambiandolo per l'altro. Di questa presunta manipolazione della volontà degli elettori rispondono sia i fratelli Caputo sia gli ex coordinatori della Lega in Sicilia, Alessandro Pagano e Angelo Attaguile.

Attorno alle due elezioni sarebbe stato organizzato un sistema di scambi e di promesse che riguardavano posti di lavoro, esami di maturità, ammissioni ai test per facoltà a numero chiuso. In questo scambio sarebbero coinvolti esponenti di schieramenti diversi tra cui Filippo Maria Tripoli della lista "popolari e autonomisti", il quale era sostenuto - scrive l'Ansa - dall'ex presidente della Regione Totò Cuffaro, e Giuseppe Ferrarello, ex sindaco di Gangi, candidato nella lista del Pd. Cuffaro era stato scarcerato nel dicembre del 2015 dopo avere scontato una condanna a sette anni di reclusione per favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voto di scambio, 96 avvisi di conclusione delle indagini: anche per Totò Cuffaro

AgrigentoNotizie è in caricamento