rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca Centro città / Via Panoramica Valle dei Templi

Avvelenati i "randagi della valle": due cani uccisi, altri due in gravi condizioni

Ad uccidere i cani sarebbe stato il "veleno per le lumache", che possiede una forte tossina per la quale al momento non esisterebbe cura. Ad accorgersi del fatto sono stati i custodi della valle e alcune guide turistiche

Almeno quattro cani sono stati avvelenati – probabilmente la notte tra mercoledì e giovedì – nel cuore della valle dei templi di Agrigento. Due randagi sono morti stanotte, mentre altri due si trovano nell'ambulatorio veterinario della dottoressa Leila Li Causi in condizioni critiche.

Secondo quanto ricostruito dai volontari di un’associazione animalista e dai poliziotti delle volanti, intervenuti sul posto, ad uccidere i cani sarebbe stato il “veleno per le lumache”, che possiede una forte tossina per la quale al momento non esisterebbe cura.

Ad accorgersi del fatto sono stati i custodi della valle e alcune guide turistiche: dopo l'allarme, una vera e propria task force si è messa subito al lavoro nel tentativo di strappare gli animali alla morte. Ma per due di loro purtroppo non c’è stato nulla da fare.

Ora le indagini della polizia mirano a risalire all'autore del gesto: tra i campioni di veleno prelevati e le registrazioni delle telecamere di sicurezza, gli investigatori tenteranno di dare un nome e un volto all'orco che ha ucciso quegli animali. 

Cani randagi avvelenati nella Valle dei Templi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvelenati i "randagi della valle": due cani uccisi, altri due in gravi condizioni

AgrigentoNotizie è in caricamento