Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Investito e sradicato l’autovelox fisso installato lungo la statale 640: è "caccia" all'auto pirata

Quanto è avvenuto sembrerebbe avere tutte le caratteristiche del danneggiamento fatto ad “arte”, così almeno la pensano i carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile che sono intervenuti sul posto e che hanno avviato le ricerche

L'autovelox della statale 640 sradicato

Investito e letteralmente sradicato l’autovelox fisso installato lungo la strada statale 640, pochi metri prima della rotonda degli scrittori, lungo la carreggiata che da Canicattì porta verso Agrigento e Porto Empedocle. Non un incidente stradale qualunque, quello registratosi ieri. Quanto è avvenuto sembrerebbe avere tutte le caratteristiche del danneggiamento fatto ad “arte”, così almeno la pensavano – ieri appunto – i carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Agrigento che sono intervenuti sul posto, dopo aver acquisito la segnalazione, e che hanno avviato le ricerche dell’auto “pirata” immediatamente dopo. Non è filtrata nessuna indiscrezione sul modello, o il colore, della vettura che si sarebbe resa protagonista del danneggiamento.

Era il novembre del 2019 quando – dopo una miriade di incidenti stradali, anche mortali, - lungo la statale, per potenziare la sicurezza, su disposizione della Prefettura, veniva collocato quell’autovelox. Una attrezzatura che aveva, di fatto, un compito non semplice: far comprendere che in quel tratto il limite di velocità era ed è di 40 chilometri orari. Far comprendere che attenendosi al limite di velocità, non c’era il rischio di finire sopra la rotonda San Pietro, meglio conosciuta come la “rotonda degli Scrittori”.  Ed effettivamente, seppur polemizzato e contestato, quell’autovelox fisso è riuscito nell’intento: da quando è stato collocato sul ciglio della strada statale, gli incidenti, in quel punto, sono drasticamente diminuiti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investito e sradicato l’autovelox fisso installato lungo la statale 640: è "caccia" all'auto pirata

AgrigentoNotizie è in caricamento