"Autorimessa trasformata in un salone da barbiere", arrestato un 30enne

I carabinieri hanno effettuato il controllo notando un insolito via vai dal garage dove hanno trovato un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica. In manette, per furto aggravato, anche una casalinga di 57 anni

Un'autorimessa trasformata - abusivamente - in un salone da barbiere.  Un salone che si riforniva gratuitamente di luce: è stato scoperto, infatti, dai carabinieri un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica. Il barbiere di 30 anni è stato arrestato, in flagranza di reato, per furto aggravato. Ma non è stato l'unico caso - di allaccio abusivo alla rete Enel - scoperto a Favara dai carabinieri della tenenza. In un condominio, dopo aver ispezionato una decina di appartamenti, è saltato fuori un altro artigianale allaccio e dunque la proprietaria della residenza: una casalinga cinquantasettenne è stata arrestata.

Nelle ultime ore, su tutta Favara è stato realizzato un servizio straordinario di prevenzione. A disporlo è stato il comando provinciale dei carabinieri Agrigento. Ad entrare in azione sono state varie pattuglie della compagnia della città dei Templi e della tenenza di Favara. In poche ore, sono state identificate un centinaio di persone e nei numerosi posti di blocco effettuati sono stati controllati oltre 150 veicoli.

Nel centro cittadino, durante l’attività di pattugliamento, i militari della tenenza hanno notato un garage da dove vi era un insolito via vai di persone - ha ricostruito il comando provinciale dell'Arma - e hanno deciso di approfondire il controllo. Appena entrati, con stupore, i carabinieri hanno accertato che l’autorimessa era stata abusivamente adibita ad un salone di barbiere. Salone che si riforniva, appunto, gratuitamente - secondo l'accusa - di luce. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel condominio, dove sono stati ispezionati una decina di appartamenti, i carabinieri si sono invece portati perché era stata segnalata una lite fra vicini di casa. Dopo aver calmato gli animi sono scattate le ispezioni nelle abitazioni e, dunque, l'arresto - per furto aggravato - della casalinga cinquantasettenne. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • L'ultimo bagno della stagione si trasforma in tragedia: annegato un turista 51enne

  • Coronavirus: 17 positivi in provincia, ci sono pure 6 alunni e 2 insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento