rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Polizia / Licata

Immobili, auto, preziosi e conto correnti: oltre 150mila euro il valore dei beni sequestrati nell'inchiesta "Hybris"

I decreti sono finalizzati alla confisca. Ad emetterli il tribunale del Riesame di Palermo, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia. Trovata droga durante le perquisizioni

Due immobili e dieci autovetture. Ma anche preziosi, conto correnti bancari e postali e contanti. E' di oltre 150 mila euro il valore dei beni sequestrati, dai poliziotti della Squadra Mobile di Agrigento, fra Licata, Canicattì e Gela. Sequestri che sono stati il "secondo tempo" dell'operazione antidroga "Hybris", un'inchiesta coordinata dalla Dda di Palermo. I decreti di sequestro preventivo sono finalizzati alla confisca. Ad emetterli il tribunale del Riesame di Palermo, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia. 

Operazione antidroga "Hybris": c'è il secondo tempo, notificati decine di provvedimenti patrimoniali

"Fiumi" di cocaina fra l'Agrigentino, il Nisseno e il Catanese: 25 arresti nonostante l'omertà e la prudenza

Quasi 100 i poliziotti della Squadra Mobile, che è coordinata dal vice questore aggiunto Giovanni Minardi, e del commissariato di Licata, che è guidato dal vice questore Cesare Castelli, che hanno notificato i decreti di sequestro, ma anche letteralmente rastrellato, per l'ennesima volta nell'arco di pochissimo tempo, il quartiere "Bronx". Di fatto, si cercavano armi e droga. E qualcosa - alcune decine di grammi di cocaina e marijuana - è stata ritrovata e sequestrata.

Dall'alto, a monitorare ogni cosa, l'elicottero della polizia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immobili, auto, preziosi e conto correnti: oltre 150mila euro il valore dei beni sequestrati nell'inchiesta "Hybris"

AgrigentoNotizie è in caricamento