menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'assessore Gerlando Riolo

L'assessore Gerlando Riolo

Nasce "Spazio gioco", il progetto da 329 mila euro per 100 bambini

L'iniziativa è realizzata con i fondi del Piano di azione e coesione del ministero dell'Interno erogati al Distretto socio sanitario D1 per un piano di intervento di servizi per l'infanzia

Sarà attivato dal primo di aprile lo "Spazio gioco" per i bambini bambini in età compresa fra 18 mesi e 3 anni. A darne notizia è l'assessore Gerlando Riolo, che si è detto soddisfatto per l'avvio di questo nuovo importante servizio per la collettività, annunciando a breve l'avviso pubblico che consentirà l'inoltro delle istanze da parte degli interessati.

Si tratta di un progetto, rivolto a 100 piccoli, realizzato con i fondi Pac (il Piano di azione e coesione del Ministero dell'interno) erogati al Distretto socio sanitario D1 per la programmazione di  un piano di intervento di servizi di cura per l’infanzia. 

Il servizio è stato affidato per durata di undici mesi (con l'esclusione del mese di agosto) e per un importo di circa 329mila euro che serviranno in gran parte per i costi di gestione e in parte per i 10 educatori che saranno coinvolti.

Il servizio, normato dalla Regione Sicilia, è stato previsto, con le stesse modalità organizzative, nel regolamento dei servizi micro-nido e integrativi approvato dal Distretto D1 di Agrigento. Si caratterizza per la flessibilità nel tempo di permanenza dei bambini, con turni organizzati al massimo per 5 ore giornaliere per singolo bambino, ed è privo di servizio mensa.

Lo "Spazio gioco" potrà ospitare, dalle 8 alle 13 e dalle 15 alle 20, fino ad un massimo di 50 bambini organizzati in gruppi a seconda dell'età. Secondo quanto appreso dalla determina dirigenziale di riferimento, "le tariffe standard, approvate con il regolamento approvato, fissano come costo mensile per bambino, per 5 giorni alla settimana, per uno spazio gioco con 50 bambini, la somma media mensile di 336,78 euro". Mentre in realtà, grazie alla compartecipazione alle spese da parte dell'ente, la quota sarà di circa 20 euro mensili.

Non è dato ancora sapere dove verranno attivate le strutture che accoglieranno i bambini, ma dalla stessa determina si apprende che "sulla scorta delle somme assegnate al Comune di Agrigento, a valere sulle somme Pac primo riparto, si prevede l'acquisto di 100 posti utente in due strutture a titolarità privata ubicate una nella zona a valle della città ed un'altra nel centro storico. Sulla base del tariffario distrettuale e sulla base dei redditi medi è stato prevista una compartecipazione delle famiglie al servizio. Eventuali introiti aggiuntivi saranno utilizzati a potenziamento del servizio".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento