rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Licata

“Atti persecutori e lesioni personali aggravate”, 33enne ai domiciliari

Gli agenti di polizia hanno seguito il provvedimento per sottoporre l’uomo alla misura alternativa di detenzione dopo la sentenza di condanna a 5 mesi

Si sarebbe reso protagonista di “atti persecutori e lesioni personali aggravate” e per questo è finito agli arresti domiciliari dopo essere stato condannato, con sentenza emessa dal tribunale di Agrigento. Protagonista un 33enne licatese - S. C., queste le sue iniziali - nei confronti del quale la polizia ha eseguito un provvedimento per sottoporlo alla misura alternativa di detenzione.

L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nel luogo di espiazione della misura alternativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Atti persecutori e lesioni personali aggravate”, 33enne ai domiciliari

AgrigentoNotizie è in caricamento