rotate-mobile
"San Giovanni di Dio"

Barella sporca e infinita attesa, è baruffa al pronto soccorso: minacciata la guardia giurata

Gli strattonamenti dell’agrigentino arrabbiato hanno fatto finire sul pavimento l’anziana donna, la suocera, che aveva bisogno dei medici

E’ per la barella - instabile e rischiosa, nonché in pessime condizioni igieniche – che un agrigentino, giunto al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” con una familiare che stava male, ha dato in escandescenze. L’uomo ha protestato con veemenza per quello che s’è ritrovato davanti agli occhi, nonché per l'infinita attesa. E ad un certo punto, non è chiaro se perché la barella fosse veramente instabile o se perché non ha retto agli strattonamenti dell’agrigentino arrabbiato, ha fatto finire sul pavimento l’anziana donna, la suocera, che aveva bisogno dei medici.

La guardia giurata, presente al presidio sanitario, ha cercato di riportare la calma, ma senza risultato. Anzi, stando a quanto è stato segnalato alla sala operativa delle forze dell’ordine, ad un certo punto la stessa guardia giurata sarebbe stata oggetto di minacce. Qualcuno, temendo il peggio, ha composto il numero unico d’emergenza, il 112, ed ha segnalato che era in corso l’ennesimo pandemonio. In contrada Consolida sono accorsi i poliziotti della sezione Volanti della Questura che sono, di fatto, riusciti a riportare la calma. La guardia giurata, incaricato di pubblico servizio, qualora lo ritenesse opportuno avrà alcune settimane a disposizione per formalizzare una eventuale querela di parte per minacce. Cosa che, però, verosimilmente, non accadrà visto che il lavoratore non avrebbe manifestato, dinanzi ai poliziotti delle Volanti, l’intenzione di farlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barella sporca e infinita attesa, è baruffa al pronto soccorso: minacciata la guardia giurata

AgrigentoNotizie è in caricamento