rotate-mobile
Cronaca

Attentato terroristico a New York, c'erano anche degli agrigentini nella zona dell'esplosione

Nessuno di loro è rimasto ferito, ma queste sono ore di apprensione e preoccupazione. Chi si era registrato sul sito della Farnesina "Dove siamo nel mondo" ha ricevuto un messaggio, del Governo italiano, con le informazioni e i numeri utili dell'ambasciata alla quale rivolgersi in caso di problemi 

C'erano anche degli agrigentini non distanti dalla zona dell'esplosione di Port Authority a New York, sulla 42ma strada e l'Ottava Avenue, non lontano da Times Square.

New York dopo l'attentato d'ispirazione terroristica

Nessuno di loro è rimasto ferito, ma queste sono ore di apprensione e preoccupazione specie da quando è arrivata - dal sindaco di New York, Bill de Blasio, la conferma che si tratta di "un tentato attacco terroristico".

IL VIDEO. Attentato terroristico: dall'esplosione al panico, il racconto di una giornalista agrigentina

La polizia starebbe cercando altri eventuali ordigni esplosivi nella zona. Le linea A, C e E della metropoliana sono state evacuate. Il Port Authority Bus Terminal è la più grande stazione di pullman degli Stati Uniti. Ogni giorno vi transitano 230mila persone.

New York, esplosione nella stazione dei bus

Tutti gli italiani che si erano registrati sul sito della Farnesina "Dove siamo nel mondo" hanno ricevuto un messaggio, del Governo italiano, con le informazioni e i numeri utili dell'ambasciata alla quale rivolgersi in caso di problemi. 

IL VIDEO. Il report della giornalista agrigentina: "Ecco come New York torna alla normalità"

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato terroristico a New York, c'erano anche degli agrigentini nella zona dell'esplosione

AgrigentoNotizie è in caricamento