rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca

Assemblea territoriale idrica senza presidente, il 2 luglio seduta per l'elezione

Decaduto Enzo Lotà, perché non più sindaco, l'Ati dovrà decidere se "promuovere" Emilio Messana che è attualmente il vicepresidente o se individuare un nuovo amministratore

Assemblea territoriale idrica, il 2 luglio si ricomincia dalla risoluzione del contratto con la Girgenti acque. La prossima settimana l'Ati si riunirà per consentire l'insediamento dei nuovi sindaci eletti alle ultime amministrative e decidere a chi attribuire il ruolo di presidente, carica ricoperta dall'ormai ex sindaco di Menfi Enzo Lotà. Se al momento è subentrato il vice, Emilio Messana, spetterà all'assemblea decidere di confermare il sindaco di Racalmuto in questo ruolo o scegliere un altro amministratore. Certo è che sembrerebbero in questa fase saltati gli schemi che hanno consentito, alla scorsa elezione, una divisione pari (o quasi) tra i 16 comuni "non consegnatari" e i restanti 26. La fronda di coloro che nel 2008 decisero di non dare all'Ato le proprie reti e i propri impianti, anche a causa della sostituzione di molti sindaci per scadenza di mandato, sembra aver perso peso  contrattuale e, soprattutto, il ruolo ambivalente di accusatori e “accusati”.

Così è probabile che i comuni consegnatari decidano di far pesare i numeri e tracciare una linea più netta sulla questione, anche perché anche qualora si chiudano i rapporti con la Girgenti Acque senza una condivisione delle risorse una qualsivoglia gestione del servizio idrico non avrebbe comunque futuro. 

E a proposito di gestore, abbiamo accennato come questo sarà il primo grande tema con il quale l'Ati dovrà confrontarsi. Era fine aprile quando l'Assemblea decise di intraprendere il percorso di risoluzione e a fine maggio al privato furono inviate le contestazioni, alle quali però in larga parte non ha replicato o che, comunque, non ha potuto-saputo assecondare. Rapporti chiusi? Non così automaticamente: per quanto legalmente già oggi il mancato rispetto di alcune delle condizioni dettate avrebbe dovuto già generare i propri effetti, per dare il “via libera” alla risoluzione ci vorrà il voto dell'assemblea dei sindaci. Che strada intraprenderanno?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assemblea territoriale idrica senza presidente, il 2 luglio seduta per l'elezione

AgrigentoNotizie è in caricamento