Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Nuova rete idrica, c'è un primo passo avanti: il Comune si farà carico del progetto

Le risorse sono state stanziate ormai da alcuni anni, ma i problemi di tipo burocratico hanno bloccato a lungo una iniziativa da milioni di euro

(foto ARCHIVIO)

Rifacimento della rete idrica di Agrigento, piccolo passo avanti verso la realizzazione del mega progetto da oltre 31 milioni e mezzo di euro (che è in realtà uno stralcio di un progetto più ampio) che si attende ormai da diversi anni e che tra annunci, promesse e difficoltà burocratiche, sembrava essersi allontanato in modo irreversibile.

Ultimo scoglio era stata l'interdittiva antimafia che colpì la Girgenti Acque e ha di fatto reso impossibile al gestore privato (su cui pende da tempo ormai un provvedimento di rescissione della convenzione) fare la propria parte nel progetto: il privato, infatti, doveva garantire parte del finanziamento. Un problema superato con un intervento della struttura commissariale che però lasciava scoperto un tema: chi deve occuparsi delle fasi di esecuzione del progetto esecutivo.

Rescissione del contratto con Girgenti Acque: ombre sul futuro della rete idrica

Un tema che è stato affrontato nei giorni scorsi dalla giunta comunale, che ha provveduto a firmare una convenzione con l'Ati Ag9, con il Municipio che si farà carico di "continuare e/o avviare le successive fasi progettuali ed amministrative in cui si trova, assumendo il Comune di Agrigento le funzioni di ente attuatore dell’intervento sino al completamento e collaudo dell’opera". Questo perché, dice la convenzione, l'Ati è impossibilitata a portare avanti l’intervento di che trattasi per carenza strutturale di bilancio, risorse umane e strumentali".

Un impegno che il Municipio si è assunto considerata la "ricaduta immediata e diretta sul proprio territorio del piano del miglioramento della qualità delle acque e della depurazione del sistema idrico a tutela dell’ambiente e del delicato ecosistema marino di San Leone". Se l'Ati continuerà comuinque a gestire i provvedimenti connessi all'approvazione del progetto, i fondi andranno al Comune per poi provvedere alla messa a bando.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova rete idrica, c'è un primo passo avanti: il Comune si farà carico del progetto

AgrigentoNotizie è in caricamento