rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Tribunale / Sciacca

"Pagami l'affitto o ti ammazzo a fine mese": assolti due saccensi

Erano accusati di estorsione e lesioni, i fatti risalgono al lontano 2017

Nessuna estorsione per costringere l'affittuario a pagare il canone dovuto per un immobile. Il tribunale di Sciacca ha assolto dalle accuse di tentata estorsione e lesioni A.I., 64 anni e I.S. di 57. La notizia è riportata dal Giornale di Sicilia di oggi.

Entrambi, nel 2017, erano stati accusati di aver picchiato un uomo per costringerlo a pagare l'affitto, minacciandolo anche di morte con una frase inequivocabile: "Se non mi dai i soldi alla fine del mese io ti ammazzo". Il minacciato, però, alla fine non avrebbe comunque pagato perchè non era in condizioni economiche di farlo. L'uomo, nelle more che si definisse la vicenda giudiziaria, è morto.

Già il pm aveva chiesto di derubricare il reato a "tentata estorsione in esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulla persona", mentre le difese dei due avevano chiesto l'assoluzione piena. Una linea, quest'ultima, che è stata sposata dal tribunale di Sciacca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pagami l'affitto o ti ammazzo a fine mese": assolti due saccensi

AgrigentoNotizie è in caricamento