rotate-mobile

Abusi alla villa del Sole? Le associazioni: "Avevamo ragione, non c'era alcun permesso"

L'argomento è tornato alla ribalta dopo la recente concessione della Soprintendenza delle autorizzazioni paesaggistiche

Nuovo sit-in delle associazioni che da diversi mesi segnalano i presunti abusi commessi nei lavori di Villa del Sole ovvero Codacons, Partito Democratico, Legambiente, il gruppo Agrigento punto e a capo e Mareamico, alla luce della recente autorizzazione paesaggistica rilasciata al Comune di Agrigento dalla Soprintendenza dei Beni Culturali, ribadiscono che le opere nel parco urbano, erano partite senza le dovute autorizzazioni.

"Dopo la concessione delle autorizzazioni paesaggistiche – dice dai microfoni di AgrigentoNotizie Giuseppe Di Rosa del Codacons - come associazioni prendiamo atto di quanto aveva detto il sindaco che ci smentiva quando dicevamo che non c'erano i permessi.  Non sappiamo se la Soprintendenza abbia denunciato, è noto però che lo stesso ente ha sempre inviato gli atti anche alla Procura della Repubblica”. 

Sulla stessa linea di pensiero dell'associazione in difesa dei consumatori si è detto Nino Cuffaro del Partito Democratico: "Non è vero che tutte le autorizzazioni erano state concesse, non è vero che il progetto esecutivo era stato presentato e men che meno è vero - precisa Cuffaro -  quello che aveva affermato l'assessore Principato in consiglio comunale che, rispondendo ad alcune interrogazioni, aveva detto che avevano la possibilità di estirpare tutte le piante anche in assenza di autorizzazioni”.

Di natura più tecnica è stato il commento dell'ingegnere Giuseppe Riccobene di Legambiente: "Abbiamo un'autorizzazione paesaggistica che non autorizza il progetto presentato ma autorizza altro perché chiede di traslare il fabbricato e i pannelli fotovoltaici e di fare altre operazioni di restauro e di recupero del verde e delle emergenze architettoniche".

Presente al sit-in anche il gruppo Agrigento punto e a capo con il coordinatore Mario Aversa: "Siamo qui - dice dai microfoni di AgrigentoNotizie - per dimostrare che l'amministrazione comunale ha fallito perché hanno raccontato bugie ai cittadini ed è dimostrato dall'inizio dei lavori senza le dovute autorizzazioni".

Lapidario è stato, invece, il commento di Claudio Lombardo dell'associazione ambientalista Mareamico: "È chiaro come il Comune e la Soprintendenza ci stanno mettendo una pezza, speriamo adesso che questo progetto venga portato a termine entro i tempi previsti".

Villa del sole, la Regione chiede ancora chiarimenti al Comune

Video popolari

Abusi alla villa del Sole? Le associazioni: "Avevamo ragione, non c'era alcun permesso"

AgrigentoNotizie è in caricamento