rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Canicattì

"Aiutatemi, mia figlia non può più andare a scuola": parte gara di solidarietà

La piccola, già disabile, è stata sottoposta ad un intervento chirurgico delicato e vive insieme alla madre in un'abitazione senza ascensore

La mamma di una bambina disabile è in difficoltà: non sa a chi rivolgersi dopo che la piccola ha subito un complesso intervento chirurgico e non può andare ogni giorno a scuola, perché vive in un palazzo senza ascensore.

L'appello viene lanciato all'interno della chat della Rete civica della salute e colto dalla referente locale, Liliana Palumbo Piccionello, permettendo alla vicenda di giungere ad una conclusione positiva. La Rcs, infatti, come racconta una loro nota, si mette subito in moto contattando tutti gli enti preposti, ottenendo una risposta da parte della Croce rossa di Agrigento che rende disponibili un mezzo e i volontari per accompagnare la bambina da casa a scuola e viceversa.

L’Azienda sanitaria provinciale, inoltre, ha espresso già la volontà di incontrare la famiglia per valutare se per legge è possibile installare un montascale nell'abitazione.

"Nel ringraziare tutti coloro che si sono attivati subito, senza badare a null’altro che a dare una risposta vera ad un bisogno concreto – commenta Antonino Lo Brutto, coordinatore provinciale di Agrigento della RCS - siamo felici di essere stati punto di incontro tra cittadini, istituzioni e mondo del Terzo Settore. Un ruolo che la Rete Civica della Salute svolge con consapevolezza, senso di responsabilità e, come in questo caso, anche un po’ di commozione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aiutatemi, mia figlia non può più andare a scuola": parte gara di solidarietà

AgrigentoNotizie è in caricamento