rotate-mobile
La sentenza / Palma di Montechiaro

Accusati di fare la spesa o leggere il giornale durante l'orario di lavoro: tutti assolti

I lavoratori del Comune di Palma di Montechiaro vennero coinvolti nell'operazione "Fuori tutti" che scattò tra il 2014 e il 2015

Sono stati tutti assolti i dipendenti del Comune di Palma di Montechiaro covinvolti nel blitz "Torno subito".

Una ventina di lavoratori che erano stati accusati a vario titolo di truffa, perché accusati di essersi allontanati dagli uffici in modo arbitrario e che adesso sono stati tutti assolti o perché il fatto non sussiste o per non aver commesso il fatto. I pedinamenti e i servizi di osservazione sono stati svolti in due fasi, nel 2014 e nel 2015, e avrebbero fatto emergere, secondo quanto ipotizzava l'accusa, un fenomeno diffuso e collaudato di allontamento dal posto di lavoro dopo avere passato regolarmente il badge. Ed è proprio il lettore elettronico che attesta la presenza dei dipendenti che sarebbe stato controllato dai carabinieri durante le indagini con una telecamera nascosta che immortalava la scena degli impiegati che passavano il proprio tesserino digitale e poi si allontanavano. 

Gli assolti sono: Silvana Cancialosi, 59 anni; Gioacchino Angelo Palermo, 64 anni; Vittorio Inguanta, 70 anni; Rosario Salerno, 62 anni; Rosario Zarbo, 58 anni; Calogero Mario Di Caro, 65 anni; Fabio Marino, 56 anni; Giuseppe Rumè, 67 anni; Salvatore Castellino, 61 anni; Grazia Arcadipane, 58 anni; Matteo Bordino, 66 anni; Renato Castronovo, 70 anni; Concetta Maria Di Vincenzo, 55 anni; Francesco Lo Nobile, 73 anni; Baldassare Zinnanti, 70 anni; Salvatore Di Vincenzo, 59 anni, Ignazio Falsone, 73 anni; Maria Collura, 61 anni; Giuseppe Calogero Petrucci, 62 anni, Anna Provenzani, 58 anni.

Per quattro di loro la Procura aveva chiesto l'assoluzione.

Soddisfatto è il sindaco Stefano Castellino: "Sono molto contento di questa assoluzione - dice - che dimostra, e di questo ne eravamo convinti da sempre, che i 20 dipendenti hanno sempre agito in modo corretto. Al contempo sono stato sempre fiducioso nel lavoro della magistratura. Sono molto felice per i miei dipendenti comunali, perché rappresentano il motore dell'ente che ho l’onore di guidare. Grazie al loro lavoro riusciamo ad ottenere dei risultati straordinari e preziosi per la città di Palma di Montechiaro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusati di fare la spesa o leggere il giornale durante l'orario di lavoro: tutti assolti

AgrigentoNotizie è in caricamento