rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca Canicattì

Oltre 400 persone fra chiacchiere e cocktail all'interno di un locale della movida: "stangata" per il titolare

I poliziotti del commissariato hanno elevato una sanzione amministrativa a carico dell'imprenditore che non avrebbe dovuto consentire l'assembramento. Aumentati, in vista dell'imminente periodo natalizio, i controlli

C'era chi - consapevole di trovarsi in una bolgia - indossava correttamente, per proteggersi dal rischio contagio, la mascherina antiCovid. E chi invece, sorseggiando un cocktail, la teneva abbassata. C'erano oltre 400 persone all'interno di un locale - uno di quelli tipici della movida cittadina - del centro di Canicattì. Ad accertarlo, durante un controllo amministrativo, sono stati i poliziotti del commissariato cittadino. Agenti che, nei giorni scorsi, hanno contestato - al titolare del locale - una multa da 400 euro per la violazione delle norme anti-Covid. Il canicattinese non avrebbe dovuto, infatti, consentire l'assembramento all'interno del proprio locale.

Su disposizione del questore di Agrigento, Maria Rosa Iraci, i poliziotti del commissariato di Canicattì - coordinati dal commissario capo Francesco Sammartino - hanno avviato il potenziamento dei controlli sui locali della movida della città. Verifiche e accertamenti che verranno effettuati non soltanto in occasione del fine settimana, ma anche e soprattutto in vista dell'imminente periodo natalizio. C'è contezza, per i poliziotti, che, a quanto pare, in città, in tanti - gestori dei locali della movida appunto - sembrerebbero essersi dimenticati del rispetto delle norme anti-contagio. Ma il Coronavirus, purtroppo, esiste ancora e continua anche a far registrare nuovi positivi, ma anche nuove vittime.  

Coronavirus, il bollettino dell'Asp: ancora un'altra vittima e 20 nuovi contagi

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 400 persone fra chiacchiere e cocktail all'interno di un locale della movida: "stangata" per il titolare

AgrigentoNotizie è in caricamento