menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Licata, operatori ecologici in assemblea permanente nell'aula consiliare

Il sindaco Angelo Graci ha affidato il servizio, in sostituzione dell'Ato, alla ditta Sep. Una scelta che potrebbe significare il licenziamento immediato per i cinquantacinque operatori ecologici

Si dicono pronti a manifestare ad oltranza i cinquantacinque operatori ecologici della Dedalo Ambiente, che a giorni potrebbero essere messi in mobilità dalla stessa ditta. I lavoratori, che stamani si sono riuniti in assemblea permanente nell'aula consiliare del Comune di Licata, temono il licenziamento dopo che il sindaco Angelo Graci ha affidato al raccolta dei rifiuti ad una ditta privata. 

La raccolta dei rifiuti, che per sette giorni è rimasta ferma, ha infatti ripreso il regolare svolgimento grazie all'autorizzazione dell'Assessorato regionale all'Energia a conferire nella discarica di contrada Timpazzo, a Gela (Caltanissetta). Ma ad occuparsi di raccogliere e smaltire la spazzatura, però, non sarà più la Dedalo ambiente. Il sindaco Angelo Graci ha infatti affidato il servizio, in sostituzione dell’Ato, alla ditta Sep che lo eseguirà per 282mila euro al mese. Una scelta che potrebbe significare il licenziamento immediato per i cinquantacinque operatori ecologici della Dedalo ambiente.

Per questo motivo i lavoratori hanno stamani occupato simbolicamente l'aula consiliare, insieme a Vincenzo Lo Re, in rappresentanza della Cisl, e ad Alfonso Buscemi di Cgil Funzione pubblica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento